Melissa Ianniello con Maria Laura e Lidia – Premi internazionali di fotografia

Tra i 50 selezionati per l’Helsinki Photo Festival 2020 e 2° posto al 10th Annual International Photography Competition de The Florida Museum of Photographic Arts

Con questa foto di Maria Laura e Lidia, Melissa Ianniello è tra i 50 artisti vincitori della selezione per l’Helsinki Photo Festival 2020. Il tema: Trust.

Bronze Winner al Moscow International Foto Awards 2020; precedentemente si è aggiudicata il secondo posto nella categoria Documentation/Photojournalism del 10th Annual International Photography Competition organizzata dal FMoPA – The Florida Museum of Photographic Arts che ha sede a Tampa in Florida (USA).

La descrizione dell’immagine e il curriculum dell’artista dal FMoPA (trad. dall’inglese):

Melissa, Maria Laura e Lidia al SI Fest di Savignano sul Rubicone (14 settembre 2019)

Maria Laura e Lidia si conoscono da 17 anni. Il loro amore è sbocciato in età matura, ma ha colpito come un classico “colpo di fulmine”. Fu Lidia a conquistare Maria Laura: oltre a un incessante corteggiamento pieno di dolci cose e poesie, una sera scrisse una dedica a Laura sul muro di casa sua: “Laura, sono appassionatamente e disperatamente innamorata di te ”. Da quel giorno hanno iniziato a frequentarsi e subito dopo sono diventate una coppia ufficiale. Di recente si sono sposate in un’unione civile.

Melissa Ianniello (Napoli, 1991) è una fotografa documentarista che vive a Bologna. Dopo essersi laureata in Filosofia, ha proseguito la sua formazione fotografica, in gran parte autodidatta, attraverso periodi di studio a Bologna e New York, con fotografi come Michael Ackerman, Carolyn Drake, Erica McDonald e Davide Monteleone. La sua ricerca artistica si basa su due argomenti principali: il ruolo dell’individuo nella metropoli moderna e temi legati al genere e alla sessualità. È stata selezionata due volte (2014, 2017) come una delle vincitrici del concorso annuale Call For Artist nell’ambito del festival internazionale Cheap – Street Poster Art. Nel 2018, ha iniziato il suo progetto a lungo termine intitolato Wish it was a coming out. Con questo progetto, ha vinto il “Premio SI FEST Lanfranco Colombo” ed è stata selezionata come finalista per il “Premio Marco Pesaresi“, il “Premio Voglino“, nonché per il “Gran Premio Lumix Portfolio Italia“. Nel 2020, ha vinto la prima edizione della “Biennale della Fotografia Femminile” ed è stata selezionata come finalista per il “Italy Photo Award.

La notizia rilanciata dal portale di informazione LGBT Gay.it.

Articolo di Federico Boni

Maria Laura e Lidia, la foto del loro amore firmata Melissa Ianniello premiata in Florida

Maria Laura Annibali, 75 anni, e Lidia, 72 anni, fanno coppia da 17 anni. La loro storia d’amore immortalata da Melissa Ianniello è arrivata 2a ad un evento fotografico USA.

Please follow and like us:

DMA2017, Social Room nella Gay Street di Roma

DMA2017: Social Room con Francesca Vecchioni, per la messa in onda della serata di gala su Real Time

08/06/2017 –  Adriano Di Benedetto

DMA2017: Diversity Media Awards 2017

Tanti amici riuniti in “social room” per assistere alla messa in onda del DMA 2017 su Real Time (Discovery Italia) nella Gay Street della Capitale. Francesca Vecchioni, presidente dell’associazione no-profit Diversity, con la complicità dell’amico Emilio Sturla Furnò, ha chiamato a raccolta giornalisti e influencer per commentare il premio trasmesso in tv e raccontare i “dietro le quinte” della serata di gala che si è tenuta lo scorso 29 maggio all’UniCredit Pavilion di Milano.

Antonello Dose con Maria Laura e Lidia - 2017
Antonello Dose con Maria Laura e Lidia – 2017

Sul palco con Vecchioni, anche la senatrice Monica Cirinnà, l’autore e conduttore radiofonico Antonello Dose de Il Ruggito del Coniglio su Radio 2, l’attore comico del programma Colorado Cafè Daniele Gattano, i produttori del programma Stato Civile su Rai 3 Francesco Siciliano e Paolo Rossetti.

Tanti gli amici in platea, tra cui Fanny Cadeo, Marina Pennafina, Irene Bozzi, Myriam Fecchi, Mara KepleroBarbara Carniti BolleaMarcello Maietta, Roberta Mesiti, Vanni Piccolo, Maria Laura Annibali, Adriano Bartolucci, Rosario Coco, Cristina Leo.

Nel corso della serata di gala dei Diversity Media Awards che si è tenuta a Milano, sono stati premiati media (tv, radio, web, cinema, pubblicità, stampa, tg) e personaggi che nel 2016 hanno contribuito a una rappresentazione valorizzante delle persone e delle tematiche LGBTI.

L’articolo pubblicato sul sito di informazioni buonaseraroma.it

Fotogallery della serata romana a cura di Adriano Di Benedetto

Please follow and like us:

Al TAG di Ferrara – 2017

Festival di cultura LGBT.
5 marzo 2017

Dall’estate 2016, dal Nord al Sud, nelle grandi città e nei piccoli centri, hanno iniziato a celebrarsi le prime unioni civili, realizzando quel sogno d’amore e di felicità che tante coppie attendevano da tempo.

E molti dei novelli sposi hanno ormai varcato la soglia dei sessant’anni.

Sul filo dei racconti delle antologie Over60 Men e Over60 Women (Elmi’s World), curate dallo scrittore Gianluca Polastri, scopriamo l’omosessualità nella terza età.

Tag di Ferrara 2017
Tag di Ferrara 2017

Insieme con Polastri saranno ospiti due delle coppie unite civilmente protagoniste della trasmissione Stato Civile (Rai Tre): Bruno De Feo e Orlando Dello Russo, Maria Laura Annibali e Lidia Merlo; con Vanni Piccolo, testimone storico del movimento LGBT e uno dei fondatori del Circolo Mario Mieli di Roma.<br>Modera Flavio Romani, Presidente Arcigay Nazionale.

Fotogallery dell’evento

Maria Laura e Lidia a Ferrara il 5 marzo 2017 per il Festival di cultura LGBT TAG
Maria Laura e Lidia a Ferrara il 5 marzo 2017 per il Festival di cultura LGBT TAG
Maria Laura e Lidia a Ferrara il 5 marzo 2017 per il Festival di cultura LGBT TAG
Maria Laura e Lidia a Ferrara il 5 marzo 2017 per il Festival di cultura LGBT TAG
Maria Laura e Lidia a Ferrara il 5 marzo 2017 per il Festival di cultura LGBT TAG
Maria Laura e Lidia a Ferrara il 5 marzo 2017 per il Festival di cultura LGBT TAG
Gli interventi
Maria Laura e Lidia a Ferrara il 5 marzo 2017 per il Festival di cultura LGBT TAG
Maria Laura e Lidia a Ferrara il 5 marzo 2017 per il Festival di cultura LGBT TAG
Maria Laura e Lidia a Ferrara il 5 marzo 2017 per il Festival di cultura LGBT TAG
Copertina di Over 60 Men
Maria Laura e Lidia con LUDOVIC-MOHAMED ZAHED a Ferrara il 5 marzo 2017 per il Festival di cultura LGBT TAG
Maria Laura, Lidia e Ludovic-Mohamed Zahed, imam di marsiglia
Maria Laura a Ferrara il 5 marzo 2017 per il Festival di cultura LGBT TAG
Maria Laura nella sala dell’incontro
Please follow and like us:

Gay.it – Unioni civili, il sì di Maria Laura e Lidia

La notizia sui principali siti di informazione LGBT italiani

Pride Online ha raccontato l’Unione Civile di Maria Laura e Lidia.

4

“Sono da poco passate le 12.30. Alle pendici del Celio in Roma si sono unite civilmente la 72enne Maria Laura Annibali e la 69enne Lidia Merlo. Ad accoglierne la dichiarazione nella suggestiva cornice dell’ex complesso benedettino di S. Maria in Tempulo la senatrice dem Monica Cirinnà, che ama definirsi la “madre della legge sulle unioni civili”.”

Reportage dell’evento da Gay.it
con foto di Aurelio Mancuso

Lidia scrisse “Laura, ti amo appassionatamente” sul muro di fronte casa della sua amata, conquistandola per sempre. Oggi la loro unione civile!

Questa mattina si sono unite civilmente nella chiesa sconsacrata di Santa Maria in Tempulo, vicino le terme di Caracalla, Maria Laura Annibali, 72 anni e presidentessa dell’associazione Di’Gay Project, e Lidia Merlo, 69 anni.

unioni_civili_roma
Unioni civili a Roma. Foto di Aurelio Mancuso
unioni_civili_roma1
Unioni civili a Roma.
unioni_civili_roma

Entrambe indossano uno smoking bianco: avevamo raccontato la scelta dell’abito (LEGGI >), avvenuta in un atelier di Pavona, A sancire l’unione colei che ha dato anima e corpo per questa legge, la pasionaria dei diritti LGBT Monica Cirinnà.

monica_cirinna
Monica Cirinnà.

Quindici anni fa, quando iniziammo a frequentarci, lei era stata categorica: usciva da una storia lunga e complicata e non voleva più saperne, la nostra poteva essere solo un’amicizia“, rivela Lidia. “Poi ho comprato una bomboletta spray e sono andata sotto casa sua. Erano le tre di notte e mi tremavano le mani. Pensavo: ‘Se qualcuno mi vede e chiama la polizia?’. Non so dove ho trovato il coraggio”. Lidia scrisse “Laura, ti amo appassionatamente” sul muro di fronte casa della sua amata, conquistandola per sempre.

Please follow and like us:

Foto simbolo

Approvazione della legge sulle unioni civili

All’indomani dell’11 maggio 2016, giorno dell’approvazione definitiva, da parte del Parlamento italiano, della cosiddetta “legge Cirinnà” sulle unioni civili, la notizia ha molto risalto sulle prime pagine di tutti i giornali.

Cosa significativa è che la foto di Maria Laura esultante (insieme a Lilli Quitadamo, attivista pugliese) in Piazza Montecitorio campeggia sulla prima pagina anche del Giornale di Sicilia del 12 maggio 2016.

La prima pagina del quotidiano siciliano del 12 maggio 2016
Please follow and like us:

In Piazza delle Cinque Lune per le Unioni civili – FOTO

Presidio delle associazioni LGBT davanti al Senato

Pur tra accese polemiche e scontri politici, il 2 febbraio 2016 la cosiddetta “legge Cirinnà” approda al Senato per la discussione in aula. Nei pressi del Senato, in Piazza delle Cinque Lune, le associazioni LGBT di Roma presidiano per giorni simbolicamente il palazzo parlamentare, seguendo con attenzione il dibattito e l’iter legislativo.

Anche Maria Laura tra i manifestanti.

Articolo correlato con video

Fotogallery di quelle giornate

Please follow and like us:

A Livorno con il docu-film 2 il 18 maggio 2015

In occasione della giornata mondiale contro l’omofobia 2015

In occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia il Comune di Livorno e l’Associazione Ippogrifo promuovono presso il Centro Donna un incontro con Maria Laura Annibali autrice del docufilm “L’altra altra metà del cielo…continua” con l’obiettivo di prevenire e contrastare il fenomeno dell’ omofobia che spesso si traduce in azioni di violenza.

Recto della brochure dell’evento

Maria Laura Annibali, garante per le Pari Opportunità della Regione Lazio, da tempo impegnata nel volontariato per la comunità LGBTQI, è presidente della Associazione “DI’GAY PROJECT” di Roma.

Maria Laura, nell’intervistare donne lesbiche di diversa età e con diverse esperienze, porta spettatrici e spettatori ad immergersi in un mondo troppo spesso sconosciuto, e per questo vittima di stereotipi e luoghi comuni. In una società come la nostra, che si professa così civilizzata, molteplici sono ancora i pregiudizi e le discriminazioni da abbattere. Maria Laura afferma: “… sono discriminata perché sono donna, perché sono lesbica, e perché sono grande…ritengo che l’età debba essere un valore in un paese civile !”

“L’altra altra metà del cielo …continua
In questo ultimo suo lavoro l’autrice continua a indagare nella realtà ampia e variegata del lesbismo. Il tessuto è l’intreccio di varie interviste a donne molto diverse tra loro che hanno in comune l’essere lesbiche. Chiudono il film le testimonianze di una “regina della notte” e di una leader del movimento gay e lesbico. Lo stile narrativo di Maria Laura Annibali è ancora una volta personale e molto partecipativo: lei vuol raccontare le storie di alcune donne ma in realtà racconta di sé con ricordi d’infanzia, foto di famiglia, le emozioni più recenti legate agli incontri della maturità, con una interruzione, una domanda, uno sguardo.

Verso della brochure dell’evento

Presente: Stella Sorgente Vice Sindaco, Assessora all’Istruzione e alle Pari Opportunità del Comune di Livorno

Coordina il dibattito: Maria Giovanna Papucci Presidente Ippogrifo, Responsabile del Centro Donna

A seguire: Concerto lirico con Annarosa Carnieri al pianoforte e Mandy contralto lirico-liederista

Fotogallery dell’evento

Please follow and like us: